KAWASAKI moto e ricambi – Siamo Concessionari Ufficiali dal 1995

Vendita Kawasaki moto nuove annunci con foto, costo, caratteristiche e disponibilità clicca qui>

Motorpep Concessionario Kawasaki Milano un rapporto fedele di lunga durata ci lega a questo marchio. I modelli di moto più iconici che Kawasaki produce sono le serie Ninja, Versys, Z, Vulcan, e da poco Eliminator. Sono motocicli di tutte le categorie, moto sportive, moto turistiche, moto adventure, moto naked, moto classiche e moto custom.

Vendita moto e ricambi KAWASAKI

Il nstro Showroom è grande più di 1000 metri quadrati. Ciò ci permette di esporre tutti i modelli Kawasaki nei vari colori e cilindrate 125, 500, 650, 900 e 1000. Inoltre siamo presenti sul territorio dal 1976, da oltre quarant’anni vendiamo moto. Una garanzia di affidabilità!

Veicoli di produzione Kawasaki

Kawasaki oltre ai motocicli produce aerei, navi, elicotteri, sottomarini, treni ad alta velocità, robot industriali, stazioni satellitari. Sono tutti prodotti in cui il margine di errore in fase di progettazione, produzione ed assemblaggio deve essere pari a zero. Per questo motivo le moto Kawasaki sono così affidabili e durevoli nel tempo. Kawasaki produce interamente i motori, i telai e gran parte della componentistica delle proprie moto.

Le moto sono un distillato della tecnologia moderna più avanzata.

Un patrimonio d’ingegneria e competenze tecnologiche uniche, combinate a una grande passione. I motocicli Kawasaki non sono solo alte prestazioni e individualità. Sono il risultato della cristallizzazione delle tecnologiet più avanzate, derivanti dagli sforzi collettivi del gruppo Kawasaki Heavy Industries. Le sue attività abbracciano un’ampia gamma di settori, trasporti via terra, via mare e aeronautici, energia e ingegneria ambientale, attrezzature per l’industria e robotica, per citarne alcuni.

La storia

Kawasaki è il cognome del fondatore dell’azienda, che durante la seconda guerra mondiale contribuì ad armare l’esercito giapponese con aerei all’avanguardia e altre armi. Dopo il conflitto convertì la fabbrica nella produzione prima di biciclette e poi di moto. Negli anni 60 la governance Giappone si rese conto che l’industria motociclistica interna era molto più avanzata di quella europea e statunitense, così decise di sfruttare questo know how per conquistare i mercati mondiali delle due ruote. Le moto di alta gamma vengono prodotte ancora oggi negli stabilimenti di Akashi, Giappone.

Oggi, KAWASAKI MOTO HEAVY INDUSTRIES, è un’enorme multinazionale che lavora sui mercati più disparati, ma sempre all’avanguardia nel campo della tecnologia.
La produzione di motocicli su larga scala è iniziata oltre cinquanta anni fa. Il loro primo motore motociclistico è stato progettato sulla base dell’esperienza maturate nello sviluppo e produzione di motori aeronautici.
L’ingresso nell’industria motociclistica è nato per il costante impegno nello sviluppo di nuove tecnologie. Negli anni hanno prodotto numerosi modelli dal Supersport al Custom.
Creando leggende durature nel tempo nate per la velocità e la potenza delle  moto. Nel 1996 hanno  prodotto il  dieci milionesimo veicolo.  Testimonianza della capacità di rispondere alle esigenze di un ampio spettro di motociclisti.

Perché la Kawasaki è “verde”?

La storia è simbolica della convizione di Kawasaki di poter essere competitiva in qualunque condizione. Nella gara di velocità di Daytona negli Stati Uniti due piloti gareggiarono per la prima volta con due moto verdi, un colore che veniva considerato porta sfortuna. Tutti pensavano fosse impossibile vincere con un colore così sfortunato, invece i due piloti riuscirono nell’impresa e da quel giorno le moto Kawasaki sono verdi.

Seguici anche sulla nostra pagina YouTube